Cardano, Tezos e Stellar superano Bitcoin, con la BTC Dominance in declino: Crypto Roundup


0
Categories : Bitcoin

La Bitcoin ha dato il via alla settimana superando i 12.000 dollari, mentre il dollaro è sceso con l’apertura del mercato asiatico, prima di scendere a circa 11.400 dollari.

Il robusto rally di BTC nel 2020 mette in evidenza il nuovo appeal della criptovaluta come un bene rifugio sicuro. Nelle ultime settimane Bitcoin ha catturato le offerte accanto all’oro, mentre il biglietto verde è affondato in una serie di sconfitte da record.

All’interno del mercato della crittovaluta, tuttavia, Bitcoin ha ceduto terreno agli altcoin. Cardano, Tezos e Stellar hanno condotto un rally più ampio negli altcoins negli ultimi giorni, spingendo il dominio Bitcoin a un minimo di 12 mesi.

I punti salienti di questa settimana

  • Bitcoin per il grassetto, oro per il vecchio
  • L’estate DeFi si riscalda

Bitcoin per il grassetto, oro per il vecchio

La ricerca di JP Morgan indica un divario generazionale nella scelta dei beni rifugio: I boomers cercano l’oro per proteggersi dal crollo del dollaro e dall’impatto delle iniezioni di liquidità della Federal Reserve, mentre i Millennials stanno acquistando Bitcoin.

Sebbene entrambi gli asset sembrino essere sostenuti dalle stesse forze macroeconomiche, si trovano in fasi molto diverse del loro ciclo di mercato. L’oro è già scambiato a massimi storici superiori ai 2.000 dollari, mentre il Bitcoin Revolution è ancora il 36% in meno rispetto al picco del 2017 di poco meno di 20.000 dollari.

L’estate DeFi si riscalda

La richiesta di gettoni per i protocolli della Finanza decentralizzata (DeFi) sta guidando una forma unica di alt season.

Tezos, la catena di blocco che promette di portare una governance intelligente a DeFi, è cresciuta di oltre il 17% nella settimana. Cardano, nel frattempo, un altro sfidante dell’Ethereum, è salito del 6% dopo che Weiss Crypto Ratings ha individuato nella blockchain la migliore tecnologia del settore.

Non tutti gli altercoin stanno beneficiando della frenesia degli acquisti, tuttavia, con Ethereum Classic che è sceso del 7% dopo essere caduto vittima di due hack, e XRP che mostra perdite simili.

La settimana che ci attende

Il fondo d’investimento leader nel campo della crittografia Grayscale ha appena lanciato questa settimana una campagna pubblicitaria a livello nazionale, trasmettendo un messaggio positivo sulla crittovaluta sugli schermi televisivi di milioni di spettatori in tutta l’America. Anche se l’effetto dell’ultima campagna di Grayscale nell’agosto del 2019 è stato difficile da misurare, ci si potrebbe aspettare che questo possa inaugurare una nuova coorte di trader di crittografia.

Sul fronte macroeconomico, il deterioramento delle relazioni USA-Cina potrebbe anche giovare a Bitcoin nella prossima settimana, poiché il mercato avverte le conseguenze delle recenti sanzioni imposte ai funzionari di Hong Kong e della Cina continentale.

Anche il movimento del dollaro potrebbe avere un impatto sul mercato dei cripto. Il biglietto verde è ora sceso per sette settimane consecutive, e Morgan Stanley ha spostato la sua posizione a neutrale venerdì chiudendo la sua posizione corta. Se il dollaro dovesse vedere una rinascita, ciò potrebbe esercitare una pressione ribassista sia sull’oro che sul Bitcoin.